calcio

La Champions League, dove i soldi non fanno sempre la felicità…

Redazione Il Posticipo

Spendere non significa vincere. Appena sotto al gradino più basso del podio c'è il Bayern Monaco. Non basta una rosa da 826 milioni né una Champions League vinta di fresco per fare in modo che al proprio gruppo venga riconosciuto un valore aggiunto. Evidentemente i soldi contano, ma anche quello che si mette in campo fa la differenza. E i bavaresi, che dovrebbero essersi già aggiudicati l'accesso ai quarti dopo la vittoria con la Lazio, ne sanno qualcosa.

Potresti esserti perso