calcio

Kulusevski e gli altri: da fiori all’occhiello del mercato a esuberi

Il calcio è strano. Quanti "gioielli" sono diventati indesiderati e mandati via anche a costo di rimetterci

Redazione Il Posticipo

TURIN, ITALY - DECEMBER 05: Dejan Kulusevski of Juventus battles for the ball with Andrea Cambiaso of Genoa CFC during the Serie A match between Juventus and Genoa CFC at Allianz Stadium on December 05, 2021 in Turin, Italy. (Photo by Filippo Alfero - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

Da fiore all'occhiello del mercato a sbolognato. Questa la strana storia di Dejan Kulusevski, arrivato nella scorsa stagione alla Juventus con l'etichetta di erede di Pavel Nedved, per dinamismo e per una certa propensione offensiva. Tra equivoci tattici, come la posizione in campo, e i momenti complicati dei bianconeri con Pirlo e con Allegri, alla fine lo svedese lascia Torino dopo appena un anno e mezzo, per approdare al Tottenham di Conte, che lo voleva già all'Inter. Ma non è l'unico che in poco tempo è passato da protagonista delle trattative...a esubero. E con alcuni, pur di mandarli via, i club ci hanno addirittura rimesso!