calcio

Italia, (di nuovo) anno zero. Quanto fanno rumore le cadute degli dei…

Redazione Il Posticipo

Ancora peggio va alla Spagna, che arriva nel 2014 come due volte campione d'Europa e, ovviamente, da detentrice della coppa del mondo. Stessa fine delle altre vincitrici, addio al primo turno in un gruppo non irresistibile contro Olanda, Cile e Australia. Le Furie Rosse salvano la faccia vincendo l'ultima partita, ma il tremendo 5-1 subito nella rivincita della finale di quattro anni prima e l'impotenza degli spagnoli contro la garra del Cile confezionano lo psicodramma iberico, dando il via a una serie di pessimi risultati nei grandi tornei ancora aperta.