Insulti, schiaffi, scarpini in faccia e mutande calate: quando tra allenatori e giocatori sono scintille…

La rottura tra Papu Gomez e Gasperini conferma una legge non scritta del calcio: tra calciatori e allenatori, è facile che volino parole pesanti. E a volte…anche qualcosa di più.

di Redazione Il Posticipo

Dea in crisi

gomez gasperini
(Photo by Jon Super – Pool/Getty Images)

Un litigio, prima in campo e poi negli spogliatoi, durante la gara con il Midtjylland. Poi una guerra fredda ma non troppo, tra esclusioni, ritorni e panchine. E alla fine Papu Gomez esplode sui social, confermando che la rottura con Gasperini di cui si è parlato a lungo negli scorsi giorni è una cosa reale. E ora, che fa l’Atalanta? Con chi si schiererà la società? Un bel rompicapo, perchè non è mai semplice dover scegliere tra il proprio tecnico e il capitano che ha rappresentato la squadra (e la tifoseria) nel momento più alto della sua storia. In ogni caso, la rottura tra due dei simboli della Dea conferma una legge non scritta del calcio: tra calciatori e allenatori, è facile che volino parole pesanti. E a volte…anche qualcosa di più.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy