calcio

Il segreto della Juventus: Bendtner e gli altri, quante teste calde raffreddate e…vincenti

Nessuna squadra come la Juventus riesce ad ammansire e "raffreddare" animi e teste calde. Anche i calciatori più esuberanti hanno dovuto allinearsi allo stile bianconero. Del resto, come dimostra Bendtner, a Torino funziona così...

Redazione Il Posticipo

(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Torino, città dallo stile sabaudo. In questo senso, nessuna squadra come la Juventus riesce ad ammansire e "raffreddare" calciatori dagli animi fumantini. Si potrebbe parlare di Effetto Juventus: una lunga serie di teste calde...raffreddate e vincenti. Del resto, a Torino funziona così. E nel corso degli anni persino calciatori decisamente esuberanti, quando hanno vestito il bianconero si sono allineati alle rigide regole sabaude. Basti pensare a Bendtner. Il danese, che nella sua carriera appena terminata si è fatto un nome anche (se non soprattutto) per parecchi comportamenti al di sopra delle righe, a Torino passa praticamente inosservato. E non è il solo.