Il Maestro fa i conti con la…storia: insegnare calcio non è sempre come giocarlo

Pirlo non ruba l’occhio nelle prime giornate da allenatore. Il tecnico della Juventus ha tutto il tempo di rifarsi, ma la storia insegna: non sempre i grandi calciatori sono riusciti a ripetersi dall’altra parte della barricata. Il Maestro punta ad essere un’eccezione.

di Redazione Il Posticipo

Maestro

Pirlo non ruba l’occhio nelle prime giornate da allenatore. La sua Juventus ha vinto due partite, quelle con Sampdoria e Dinamo Kiev, ma è stata bloccata sul pareggio da Roma, Crotone e Verona. Il tecnico della Juventus ha tutto il tempo di rifarsi, ma la storia insegna: non sempre i grandi calciatori sono riusciti a ripetersi dall’altra parte della barricata. Un conto è conoscere, un altro insegnare. Alcuni casi dimostrano che non basta essere stati campioni in campo per fare bene in panchina. Il Maestro punta ad essere un’eccezione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy