calcio

I divieti nel calcio: dalle infradito ai… tatuaggi

Redazione Il Posticipo

Daniel Passarella, calciatore dai modi piuttosto energici, ha conservato la propria tendenza a imporre la disciplina ferrea anche da allenatore. Da CT dell'Argentina, ha vietato ai calciatori sia i tatuaggi che i capellilunghi. Nessuna concessione nè deroga pena l'esclusione dai Mondiali. Persino Batistuta si adegua, ma Redondo no e salta i mondiali del 1998.

Potresti esserti perso