I divieti nel calcio: dalle infradito ai… tatuaggi

I divieti nel calcio: dalle infradito ai… tatuaggi

In un periodo in cui per tutelare la salute pubblica la popolazione deve fare i conti con diverse restrizioni, nel calcio ci sono esempi di divieti molto meno… giustificabili.

di Redazione Il Posticipo

Infradito

In un periodo in cui per tutelare la salute pubblica la popolazione deve fare i conti con diverse restrizioni, nel calcio ci sono esempi di divieti molto meno… giustificabili. Steve Clarke, commissario tecnico della Scozia, ha le idee chiare, come ha spiegato il centrocampista Palmer. “Ha imposto delle nuove regole. Arriviamo all’allenamento tutti assieme ed è vietato indossare le infradito mentre si mangia“. Ok per la prima parte, ma il divieto alle ciabatte sembra particolare. La spiegazione? “Se la gente arriva a tavola vestita male, facciamo tutti una brutta figura”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy