Ibra e gli altri: bomber…anziani, usato sicuro? In Serie A a volte funziona, altre ci si pente…

Si può essere ancora incisivi sopra la soglia dei trent’anni? Chiedere a Ibra, su cui qualcuno in Serie A ha puntato a 38 anni. O a CR7, che a 35 continua a macinare record. Nel nostro campionato l’età è incidente per il gol? A volte sì, altre molto meno…

di Redazione Il Posticipo

Esempio

(Photo by Daniele Badolato – Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

Forse l’esempio maggiore di quanto la carta di identità conti davvero poco è in Serie A in questo momento. Cristiano Ronaldo è un classe 1985, ma gli anni per lui sembrano davvero non passare mai. E se qualcuno (Hoeness, per esempio) ha criticato la scelta di spendere 100 milioni per un calciatore non certo giovanissimo, la Juventus se lo gode e non sembra avere rimpianti di sorta nonostante due Champions sfumate nella sue prime due stagioni. Ma con Pirlo la caccia è riaperta e considerando che rispetto al primo anno i gol sono persino aumentati, c’è da aspettarsi parecchio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy