Ibra e gli altri: bomber…anziani, usato sicuro? In Serie A a volte funziona, altre ci si pente…

Si può essere ancora incisivi sopra la soglia dei trent’anni? Chiedere a Ibra, su cui qualcuno in Serie A ha puntato a 38 anni. O a CR7, che a 35 continua a macinare record. Nel nostro campionato l’età è incidente per il gol? A volte sì, altre molto meno…

di Redazione Il Posticipo

Vecchio? Mai!

(Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Ibra può essere considerato vecchio? No, perchè se il Milan lo ha riportato a casa a 38 anni compiuti e ha voluto confermarlo a tutti i costi, con un ingaggio da top player, un buon motivo ci sarà. E lo dimostra il periodo dello svedese al Manchester United. Prima del gravissimo infortunio che ne ha condizionato la permanenza in Inghilterra, lo svedese a 35 anni suonati fa vedere di poter essere il Re anche da quelle parti, realizzando 28 reti in una stagione che praticamente si conclude per lui a inizio aprile. Ora, dopo essere stato decisivo anche in MLS si è rimesso in gioco in A. E i risultati, come sempre, non si sono fatti attendere. Ma l’arrivo dei grandi veterani dà sempre una marcia in più o rischia di trasformarsi in un errore? Al riguardo ci sono…testimonianze da entrambe le parti!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy