calcio

I grandi esclusi: i migliori giocatori senza presenze in nazionale

Le convocazioni per gli Europei sono...roba da giovani. Sembra facile per un ragazzo di oggi sfondare in nazionale. Ma per tanti che ce la fanno, altri sognano di rappresentare il proprio paese e non ce la faranno mai. Anche con carriere illustri…

Redazione Il Posticipo

26 Mar 2000:  Paolo Di Canio of West Ham United scores the first goal during the FA Carling Premiership match against Wimbledon at Upton Park in London.  West Ham United won the match 2-1.  Mandatory Credit:  Stu Forster/Allsport

Le convocazioni per gli Europei sono…roba da giovani. Raspadori, Pedri, Sancho, Foden. Sembra facile per un ragazzo di oggi sfondare in nazionale. Ma per tanti che ce la fanno, chissà quanti altri sognano di rappresentare il proprio paese e non ce la faranno mai. Anche nonostante carriere di tutto rispetto. Un nome su tutti in Italia: Paolo DiCanio. La sua carriera da giramondo lo ha portato in Inghilterra, in Scozia, di nuovo in Italia ma mai a Coverciano, almeno non con la maglia della nazionale maggiore. Le uniche presenze in azzurro restano quelle nelle giovanili, fino all’Under-21 nel ciclo 1988-90. Poi mai una convocazione con l’Italia dei grandi, come successo a tanti altri colleghi celebri in Italia e all'estero...