calcio

I Giuda del pallone: Conte e gli altri, indesiderati nella propria città e persino…in famiglia

Redazione Il Posticipo

"Da Conte...a Conti. Un cognome che a Roma, sponda giallorossa, non passa certamente inosservato. E sebbene Daniele, figlio di Bruno, venga da Nettuno, impossibile non identificarlo con la Città Eterna. Ma non ditelo a lui, che in giallorosso gioca poco e viene ceduto quando ha poco più di vent'anni. Il tempo per trovarsi un'altra casa e...litigare con quella vecchia. Contro la Roma, il centrocampista ha sempre una marcia in più, come dimostrano i 5 gol in carriera alla sua ex squadra. E il pubblico non apprezza, ricoprendolo di fischi e insulti anche quando nel 2010 Burdisso lo infortuna gravemente all'Olimpico. Nel 2014, Conti ci mette il carico: "Roma non è casa mia, Cagliari lo è".

Potresti esserti perso