calcio

Henry e gli altri…troppo giovani per la serie A: incompresi in Italia e poi sbocciati in Inghilterra

Molte italiane hanno dato via troppo presto dei talenti la cui unica colpa era quella di essere... troppo giovani per la Serie A. Come Titì Henry, che la Juventus ritiene troppo acerbo, facendo la fortuna dell'Arsenal!

Redazione Il Posticipo

Molte italiane hanno dato via troppo presto dei talenti la cui unica colpa era quella di essere... troppo giovani per la Serie A. E anche la Juve sbaglia in direzione Premier e non poco. La stagione di Thierry Henry a Torino non è memorabile, al punto da passare come uno dei bidoni della storia della Signora, nonostante una doppietta alla Lazio che a conti fatti costerà lo scudetto ai biancocelesti. All'Arsenal, però, Wenger lo converte da seconda punta in attaccante puro. E così dopo essere "tornato a scuola calcio" il transalpino segnerà a ripetizione per oltre un decennio. Ma non è l'unico giovane rimpianto (e parecchio) in Italia che è diventato grandissimo in Inghilterra.