calcio

Guerrieri, terzini e numeri uno: gli amici di Ibra, dentro e fuori dal campo

Conoscendolo, non è poi così strano che nel mondo del calcio il neo quarantenne Zlatan Ibrahimovic abbia parecchi nemici. Ma se lo si prende per il verso giusto, lo svedese può diventare un grande amico. I suoi sono pochi...ma ottimi.

Redazione Il Posticipo

(Photo by Handout/UEFA via Getty Images)
 FLORENCE, ITALY - JULY 29: Sinisa Mihajlovic manager of Bologna FC gestures during the Serie A match between ACF Fiorentina and Bologna FC at Stadio Artemio Franchi on July 29, 2020 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Talentuoso, ma anche conscio delle sue capacità e senza peli sulla lingua. Non è dunque poi così strano che nel mondo del calcio il neo quarantenne Zlatan Ibrahimovic abbia più nemici che amici. Il numero di compagni e avversari con cui si è scontrato è altissimo, ma quando si riesce a prenderlo per il verso giusto, lo svedese può diventare un grande amico. E mai come parlando di Ibra, si può sostenere che chi trova un amico, trova un tesoro. I guerrieri, in fondo, si attraggono e lo dimostra il caso di Sinisa Mihajlovic. I due sono stati prima avversari e poi compagni di squadra (all'Inter) e, a dispetto di due caratteri forti, hanno legato moltissimo.