calcio

Giroud può sfatare la maledizione del “9”, ma ogni squadra ha il suo numero sfortunato…

Redazione Il Posticipo

 (Photo by Shaun Botterill/Getty Images)

Sul lato rosso di Manchester dall'ormai lontano 2009, quando il numero 7 veniva svestito da Cristiano Ronaldo accadde di tutto. Dopo il portoghese nessuno è più riuscito a vestire quella maglia con disinvoltura. Michael Owen? Troppo fragile. Antonio Valencia? Si potrebbe dire 'un falso 7'. Angel Di Maria e Memphis Depay? Male. E Alexis Sanchez ha reso pochissimo. Da ritirarla...infatti nel 2019/2020 non l'aveva nessuno. E la sfortuna è andata a Milano. La maledizione è stata infranta da Cavani, primo ad andare in doppia cifra dall'addio di CR7.