Giocatori di futsal, sceicchi e… 5000 pistole: le partite internazionali più strane di sempre

Giocatori di futsal, sceicchi e… 5000 pistole: le partite internazionali più strane di sempre

La squadra danese che ha affrontato la Slovacchia era composta da calciatori delle serie inferiori e…di futsal. Il che ha reso una partita “normale” uno dei match più strani della storia del calcio internazionale. E dire che ce ne sono stati altri altrettanto…particolari.

di Redazione Il Posticipo

La Danimarca perde 3-0 in amichevole contro la Slovacchia. Può succedere, anche se la cifra tecnica tra le due nazionali è abbastanza sbilanciata verso gli scandinavi, arrivati agli ottavi di finale al Mondiale in Russia. Ma dei calciatori che sono stati sconfitti dalla Croazia vice-campione del mondo, in campo e in panchina non ce n’era neanche uno. La squadra danese era infatti composta da calciatori delle serie inferiori e…di futsal. Colpa della polemica tra i convocati e la Federazione, che è terminata con uno sciopero da parte dei giocatori. Il che ha reso una partita “normale” uno dei match più strani della storia del calcio internazionale. E dire che ce ne sono stati altri altrettanto…particolari.

11 CONTRO 0 – Ottobre 1996, qualificazioni per la Coppa del Mondo 1998. A Tallinn giocano i padroni di casa dell’Estonia e gli ospiti della Scozia. Anzi, dovrebbero giocare, perchè i baltici non si presentano in campo. Questione di orario: l’Estonia boicotta la partita dopo essere stata costretta a spostare il calcio di inizio alle 15 per la mancanza di riflettori sul terreno di gioco. Un problema per una squadra all’epoca composta da calciatori part-time. E quindi l’arbitro fischia, gli scozzesi battono il calcio di inizio…e vincono la partita a tavolino (davanti a oltre cinquecento tifosi in trasferta!) perchè dall’altro lato del campo non c’è nessuno. Vittoria…semplice per la Scozia, anche se poi la FIFA ha deciso di far rigiocare il match!

UN AUTOGOL…PER VINCERE –  Barbados-Grenada, coppa dei Caraibi 1994. Una delle partite più assurde di sempre. Scontro decisivo del girone, chi vince si qualifica, ma Barbados ha bisogno di farlo con due gol di scarto. Piccolo particolare: se si pareggia, si va al Golden Gol, che per qualche strana pensata…vale doppio. E quindi i calciatori di Barbados, che stanno vincendo con un solo gol di scarto, decidono…di far pareggiare volontariamente gli avversari a partita quasi finita, per giocarsi le proprie possibilità ai supplementari. Quelli di Grenada capiscono il trucchetto e passano i minuti prima del novantesimo a cercare di segnare, nella propria porta o in quella degli altri. Ma alla fine si va all’overtime, Barbados segna il Golden Gol e si qualifica…grazie a un’autorete.

INVASIONE DI SCEICCO – Possono i mondiali essere immuni da scene di…ordinaria follia calcistica? Ovviamente no. E nel 1982 la partita tra Francia e Kuwait passa alla storia. Sul 3-1 per i transalpini Giresse realizza il poker, ma gli arabi protestano. Si sarebbero fermati tutti per un fischio che l’arbitro non ha mai effettuato. E a quel punto si alza dalle tribune ed entra direttamente il presidente della Federcalcio del Kuwait, lo Sceicco Fahad Al-Ahmed Al-Jaber Al-Sabah. Il quale, dopo un lungo colloquio, convince l’arbitro Stupar ad annullare la rete. Secondo quale regola? Un fuorigioco…abbastanza improponibile, visto che Giresse è in posizione regolare di almeno due metri!

5000 PISTOLE – Può andare peggio di una invasione di sceicco? Certo che può. Anzi, avrebbe potuto, perchè per fortuna la finale della Coppa del Mondo 1930 tra Uruguay e Argentina è terminata (più o meno) senza incidenti degni di nota. Tutto grazie alla solerte polizia di Montevideo, che ha evidentemente fiutato che l’atmosfera attorno al Derby del Rio de la Plata non sarebbe stata esattamente tranquilla. Chi aveva ragione? Le forze dell’ordine, che secondo i report dell’epoca sequestrano un numero improponibile di revolver agli spettatori. Qualcuno sostiene addirittura 5000. E per fortuna che alla fine hanno vinto i padroni di casa!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy