Giardini, condomini, centri sportivi e demolizioni: ecco che fine fanno i templi del calcio abbandonati

Giardini, condomini, centri sportivi e demolizioni: ecco che fine fanno i templi del calcio abbandonati

Il prato del Meazza potrebbe diventare un giardino. Questa l’idea di Manica-Sportium, il consorzio che con Populous si contende l’assegnazione del nuovo stadio di Milano. Una trasformazione…inattesa. E gli altri stadi storici? Che fine fanno quando…non servono più?

di Redazione Il Posticipo

Meazza

Il prato del Meazza potrebbe diventare un giardino. Questa l’idea di Manica-Sportium, il consorzio che con Populous si contende l’assegnazione del nuovo stadio di Milano. Tra le idee del gruppo, che ha proposto un modello di impianto con due anelli intrecciati per simboleggiare l’unione tra Inter e Milan, c’è anche quella di mantenere il manto erboso del Meazza, da trasformare in spazio vivibile dopo la demolizione del vecchio stadio. “Diventerà un giardino per tutti, così che anche i bambini possano dire di aver calcato il prato di San Siro”, spiega l’architetto Massimo Roj. Una trasformazione…inattesa. E gli altri stadi storici? Che fine fanno quando…non servono più?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy