calcio

Napoli e Roma: storie di gemellaggi italiani saldi oppure…rotti

Napoli e Roma, tifoserie prima molto amiche e ora aspramente rivali. Anche altri gemellaggi sono andati in frantumi nel tempo mentre ce ne sono alcuni ancora solidissimi. Curve amiche e poi nemiche e altre invece rimaste "sorelle"...

Redazione Il Posticipo

ROME, ITALY - OCTOBER 18: Valon Berhami (R) of SSC Napoli competes for the ball with Kevin Strootman of AS Roma during the Serie A match between AS Roma and SSC Napoli at Stadio Olimpico on October 18, 2013 in Rome, Italy.  (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

C'eravamo tanto amati. Non sarà esattamente il derby del sole. Né tantomeno, ma non lo è più da tempo, il derby del gemellaggio. Roma e Napoli, centro-sud contrapposto al Nord, da ormai 30 anni non è più una festa. Eppure, per più di un decennio, azzurri e giallorossi si fondevano prima dell’inizio del match con scambio di sciarpe e bandiere. Galeotto, per restare in tema meteorologico, un ombrello. Quello rivolto da Salvatore Bagni alla tifoseria della Roma dopo un pareggio in nove contro undici. Il gesto genera la frattura definitiva, dopo lo strappo consumato anni prima, complice la presenza di Bruno Giordano, ex biancoceleste, nel Napoli.  Anche altri gemellaggi del calcio italiano sono andati in frantumi nel tempo, mentre ce ne sono alcuni ancora solidissimi. Viaggio fra le curve amiche e poi nemiche e quelle invece rimaste "sorelle"...