calcio

Gemme nascoste, talenti sfortunati e qualche flop memorabile: Bentancur e gli uruguaiani bianconeri

La garra charrua. Quella rabbia agonistica tipica dei calciatori uruguaiani, che fa tanto comodo a tutti. Anche alla Juventus, che non per niente sentirà la mancanza di Bentancur, fermato dal Covid. Del resto, nella storia recente la Signora ha...

Redazione Il Posticipo

  (Photo by Gerd Scheewel/Bongarts/Getty Images)
 (Photo by Daniele Badolato - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

La garra charrua. Quella rabbia agonistica tipica dei calciatori uruguaiani, che fa tanto comodo a tutte le squadre, persino alla Juventus. Che non per niente sentirà la mancanza di Bentancur, costretto a fermarsi causa Covid-19. Il centrocampista ex Boca è diventato fondamentale per la squadra di Sarri, dopo aver trovato continuità già con Allegri. E considerando che ha 23 anni e che è stato pagato solo 9,5 milioni di euro, la Signora ha fatto davvero un affare. E ora è Pirlo, uno che di centrocampisti se ne intende, a guidarlo verso la consacrazione internazionale.Del resto, la storia recente degli uruguaiani a Torino non ha mezze misure. O sono acquisti top, spesso sottovalutati, o si tratta di flop memorabili, anche a causa degli infortuni...

Potresti esserti perso