Gemelli contro: i Filippini e gli altri, inseparabili nella vita e…avversari in partita

Sono tanti i casi in cui due fratelli gemelli sono riusciti a sfondare nel mondo del calcio, per poi ritrovarsi a giocare contro per novanta minuti.

di Redazione Il Posticipo

Filippini

gemelli-512x300

Avversari per novanta minuti, poi si torna ad essere fratelli. Anzi, di più, gemelli. Non è poi così inusuale che due gemelli si sfidino ad alti livelli: calciatori cresciuti, ovviamente, nelle stesse giovanili, costretti poi a separarsi a seconda delle richieste del mercato, per poi incontrarsi su un campo di calcio. Con qualche episodio anche nel calcio italiano. I gemelli Filippini, Emanuele e Antonio, che oggi salutano mamma Terry, hanno vissuto la carriera praticamente in simbiosi. Cresciuti nelle giovanili del Brescia, hanno giocato insieme prima nell’Ospitaletto, poi nel Brescia, nel Palermo, nella Lazio, nel Treviso e nel Livorno. Si sono separati, però, per un breve periodo, nella stagione 2002, quando Emanuele lascia il  Brescia per andare a giocare nel Parma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy