Frasi storiche – Totti, ventisei anni da “ragazzetto sbarbato”, tra cerette e merendine

Frasi storiche – Totti, ventisei anni da “ragazzetto sbarbato”, tra cerette e merendine

A ventisei anni dal suo esordio, Francesco Totti è ancora quel ragazzetto sbarbato del 1993, che ha fatto dell’ironia una delle sue armi migliori fuori dal campo. E che ha regalato frasi che hanno fatto divertire tutti, tifosi e avversari.

di Redazione Il Posticipo

L’inizio

Daje Robe’, tocca a te…

La frase con cui è iniziato tutto. Il 28 marzo 1993 un ragazzetto sbarbato (come si definirà lui stesso oltre vent’anni dopo) di nome Francesco Totti viene gettato nella mischia da Vujadin Boskov ad appena sedici anni. Un esordio così inaspettato che il futuro capitano della Roma, quando sente “scaldati”, pensa che il tecnico ce l’abbia con Muzzi! Da allora ne è passato di tempo, è cambiato il calcio, ma non Totti. Che a più di quarant’anni è ancora quel ragazzetto sbarbato, che ha fatto dell’ironia una delle sue armi migliori fuori dal campo. E che ha regalato frasi che hanno fatto divertire tutti, tifosi e avversari.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy