Frasi storiche – Luis Enrique e un calcio tutto suo: “Se vincessero sempre i più forti, sarebbe noioso come ballare con tua sorella”

Frasi storiche – Luis Enrique e un calcio tutto suo: “Se vincessero sempre i più forti, sarebbe noioso come ballare con tua sorella”

Luis Enrique lascia la nazionale spagnola per problemi personali. Una scelta obbligata, che costringe a fermarsi uno degli allenatori simbolo dell’ultimo decennio. Per augurargli buona fortuna per il futuro si possono rivivere le sue frasi più celebri tra profezie, educazione e…tamburelli.

di Redazione Il Posticipo

Il profeta

Se una squadra può farci quattro gol, noi, di sicuro, potremo fargliene sei 

Luis Enrique lascia la nazionale spagnola per problemi personali. Una scelta obbligata, che costringe a fermarsi uno degli allenatori simbolo dell’ultimo decennio. E Luis Enrique non è stato solo ‘un’ allenatore, tra Roma, Celta Vigo e Barcellona, ma anche uno dei protagonisti di una delle imprese più epiche della storia Blaugrana. La Remuntada, il 6-1 al PSG dopo il 4-0 dell’andata. Una partita inimmaginabile per tutti, ma non per il tecnico asturiano. Forse come provocazione, forse per motivare la squadra, forse per intimorire gli avversari. Non importa il perché, fatto sta che lui…l’aveva detto. Prima della partita di ritorno degli ottavi di finale contro il PSG, in Catalogna c’era pessimismo: i parigini avevano fatto 4 gol all’andata ma il tecnico ha spiegato in una sola frase la propria mentalità, offensiva e vincente. La stessa dimostrata spesso e volentierie anche con le parole.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy