calcio

Frasi storiche – Gli addii nazionali tra fallimenti, tasse pagate e… lezioni di dignità

Redazione Il Posticipo

Mi è stato fatto un grande sgarbo, ledendo la mia autorità. Ciò che mi ha colpito e costretto a prendere questa decisione è stato il fatto che il tanto decantato senso di giustizia degli anglosassoni, che sono i primi a predicare che nessuno è colpevole fino a sentenza definitiva è venuto meno

Ovviamente, è facile ricordare quel che è successo in "casa nostra" ma anche in Inghilterra c'è stato un Ct dimissionario (italianissimo) che ha perso la pazienza. La Football Association e una grossa fetta di tifosi inglesi chiedono a Don Fabio Capello di esautorare John Terry dal ruolo di capitano. Un motivo c'era, Terry era stato accusato di insulti razzisti a un giocatore del QPR ma a decidere è l'allenatore. O almeno dovrebbe. Alla fine la FA si è imposta ma in un'intervista Capello dice "John Terry continuerà ad essere il mio capitano". Lì nasce anche la frattura con la stampa di Sua Maestà ("Il Ct non può andare contro la federazione: deve andare via") che è solo il preludio della sua conferenza stampa dopo aver rassegnato le dimissioni.