calcio

“Dovemo vince, non dovemo pareggià!”: De Rossi e la nazionale, quindici anni di amore

Redazione Il Posticipo

 BERLIN - JULY 9: Daniele De Rossi of Italy scores a penalty kick past the dive of Fabien Barthez of France in a penalty shootout at the end the FIFA World Cup Germany 2006 Final match between Italy and France at the Olympic Stadium on July 9, 2006 in Berlin, Germany. (Photo by Alex Livesey/Getty Images)

Quella è una Coppa che non sento mia fino in fondo, anche se ho tirato uno dei rigori della finale

Dire De Rossi è anche dire Germania 2006, nel bene e nel male. Quattro anni dopo la finale di Berlino, in cui il centrocampista realizza uno dei rigori nella finale contro la Francia, c'è ancora una ferita che non guarisce. L'espulsione per la gomitata a McBride resta una macchia indelebile, così grande da non permettere al classe 1983 di godersi un trionfo di cui, comunque, è uno degli artefici. Forse anche per questo il non aver giocato l'edizione del 2018 è stato un brutto colpo. Magari, De Rossi avrebbe voluto conquistare un'altra Coppa. E stavolta, senza giornate di squalifica.