Frasi storiche – “Dovemo vince, non dovemo pareggià!”: De Rossi e la nazionale, quindici anni di amore e di lezioni

Le sue parole più celebri da calciatore della nazionale, Daniele De Rossi non le dice in campo ma dalla panchina, nel match contro la Svezia che sancisce l’addio a Russia 2018. E la preconvocazione di Mancini potrebbe riaccendere un rapporto fatto di 117 presenze e tante frasi passate alla storia…

di Redazione Il Posticipo

Responsabilità

Inutile cercare alibi, io non li sottovalutavo ma prima della partita ero tranquillo, scherzavo e ridevo

Responsabilità. Un termine che non tutti prendono sul serio. Ma Daniele De Rossi sì. E quando, dopo il Mondiale 2010, tutti fanno a gara a cercare un alibi per una debacle inattesa e umiliante (fuori al primo turno contro Slovacchia, Paraguay e Nuova Zelanda, arrivando per altro ultimi nel girone), il centrocampista dice le cose come stanno. Quell’Italia pensava di essere ancora quella di Berlino e non ci ha messo l’impegno necessario. E ora che c’è da rifondare, verso Euro 2020, uno come De Rossi serve come il pane nel gruppo di Mancini. E non necessariamente in campo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy