Francia, Aguilar intervento da rosso… sul var

Francia, Aguilar intervento da rosso… sul var

Intervento da rosso non sanzionato dal Var in Francia. Anche perché la macchina è stata colpita da Ruben Aguilar che ha sfogato la sua frustrazione ben pensando di scagliarsi contro la struttura dove era posizionato il monitor dopo l’espulsione rimediata contro il Saint Etienne

di Redazione Il Posticipo

Intervento da rosso non sanzionato dal Var in Francia. Anche perché la macchina è stata colpita da Ruben Aguilar che ha sfogato la sua frustrazione ben pensando di scagliarsi contro la struttura dove era posizionato il monitor dopo l’espulsione rimediata contro il Saint Etienne. Una partita molto discussa anche perché l’occhio elettronico ha influito sulle decisioni arbitrali.

DA TERGO – Il giocatore, mentre abbandona il campo, si scaglia furiosamente verso la macchina VAR. Un gesto è sfuggito alla TV ma non ai tifosi. E le immagini raccolte sul web non lasciano molto spazio alle interpretazioni. Prima di dirigersi verso il corridoio degli spogliatoi, Aguilar cambia direzione e calcia violentemente il monitor, “reo” di aver danneggiato la squadra. Pochi minuti prima, Fofana era stato graziato dopo aver ricevuto un cartellino rosso proprio grazie all’ausilio del VAR. Stessa sorte che evidentemente non è toccata al difensore colombiano che non l’ha presa benissimo. O non come ha preso a calci la struttura come riportato dal video…

RECIDIVO – Fra l’altro Aguilar non è neanche nuovo a comportamenti sopra le righe. Il difensore della squadra del Principato, infatti, ha già rimediato, come sottolinea Sportbible, il secondo cartellino rosso in nove presenze con la maglia del Monaco. Evidentemente inizia a farsi sentire il nervosismo per una stagione altamente al di sotto delle aspettative. Dopo l’incubo vissuto nello scorso campionato, con una salvezza conquistata soffrendo e non poco, ci si aspettava qualcosa di diverso. Invece la squadra di Jardim giace in fondo alla classifica della Ligue 1 al quindicesimo posto e con un margine piuttosto risicato sulla zona retrocessione, distante ormai solo tre lunghezze. Quanto basta per far saltare i nervi anche a Jardim che ha vivamente protestato a fine partita contro l’arbitro e con ogni probabilità sarà squalificato.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy