Floro Flores e gli altri: quando il pallone salva dalla povertà, dalla guerra o da una vita difficile

Floro Flores e gli altri: quando il pallone salva dalla povertà, dalla guerra o da una vita difficile

La bella vita dei calciatori nasconde spesso tutte le enormi difficoltà vissute per arrivare all’apice del successo. A volte si tratta di vere e proprie lotte giornaliere per sopravvivere, per dei ragazzi che però trovano nel calcio la via di salvezza.

di Redazione Il Posticipo

Apache

tevez

Non solo la guerra. Il pallone salva anche da altre situazioni non troppo raccomandabili. A tal proposito, le parole di Carlitos Tevez hanno fatto una certa impressione: il calciatore del Boca, cresciuto in un quartiere non esattamente salubre per un bambino, ha confessato che da ragazzino avrebbe potuto intraprendere una brutta strada, senza il pallone. Il calcio, però, è stato il suo riscatto, sia come sportivo che come uomo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy