Floro Flores e gli altri: quando il pallone salva dalla povertà, dalla guerra o da una vita difficile

Floro Flores e gli altri: quando il pallone salva dalla povertà, dalla guerra o da una vita difficile

La bella vita dei calciatori nasconde spesso tutte le enormi difficoltà vissute per arrivare all’apice del successo. A volte si tratta di vere e proprie lotte giornaliere per sopravvivere, per dei ragazzi che però trovano nel calcio la via di salvezza.

di Redazione Il Posticipo

Rifugiato

modric

La guerra come fattore in comune per molte delle più grandi personalità dell’ultimo decennio. La storia di Modric è simile a quella di Dzeko, con la differenza che il croato, una volta visto l’assassinio del nonno, ha vissuto come rifugiato in un parcheggio di un albergo, nascondiglio dei profughi in fuga dalla guerra. Tutto il successo ottenuto, lo deve a Tomislav Basic, allenatore che lo nota in una partita tra pari età, e lo porta nell’NK Zadar, togliendolo dalla strada ed aprendogli le porte del mondo del calcio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy