Uno scambio, due maglie: Modric e Neymar potenziali “traditori”

Uno scambio, due maglie: Modric e Neymar potenziali “traditori”

Diversi calciatori hanno sfidato un sentitissimo tabù, vestendo sia la maglia del Real che quella del Barcellona. E Modric e Neymar potrebbero essere protagonisti di un clamoroso scambio che li iscriverebbe di diritto nel club…

di Redazione Il Posticipo

TRADITOR DE’ TRADITORI

figo real barcellona

Al suo arrivo al Barcellona, Luis Figo si impadronisce subito della fascia destra ed è protagonista assoluto delle vittorie del club catalano nelle stagioni tra il 1996 e l’estate del 2000. Centosettanta presenze, trenta reti e l’amore incondizionato della gente catalana. Ma nel 2000 Fernando Sainz, appena eletto presidente del Real, paga la clausola rescissoria del contratto di Figo e lo porta al Santiago Bernabeu. Tre mesi dopo, il portoghese torna al Camp Nou con la camiseta blanca numero dieci. È l’inferno. Striscioni durissimi, fischi ad ogni tocco di palla ed una pañolada lunga novanta minuti. Nel 2002 arriva addirittura una testa di maiale verso il portoghese mentre si appresta a battere un corner . A fine carriera Figo rilascia un’intervista sul suo contestatissimo trasferimento, confessando di aver fatto il grande salto per avere la possibilità di vincere più trofei. Invece chiude in perfetta parità, dato che il suo personale palmarès conta sette successi in riva al Manzanarre e altrettanti sulle Ramblas.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy