calcio

Eto’o e i suoi fratelli: i calciatori…poligami, quelli che amano più di una squadra

Redazione Il Posticipo

Quagliarella, napoletano doc. Ha avuto il piacere di giocare per la squadra della sua città, rovinato da una vicenda che ha poco a che fare con il calcio. Napoli l'ha fischiato. Poi ha saputo. E ha immediatamente chiesto scusa aprendo il cuore al proprio figliol prodigo che però è anche un pizzico "'ngrato": quando incontra la sua squadra del cuore, segna spesso. Poi si scusa. Cuore azzurro su sfondo blucerchiato, o viceversa.

Potresti esserti perso