Esposito, stellina dell’estate, ma chi ha continuato a brillare anche…d’inverno?

Esposito, stellina dell’estate, ma chi ha continuato a brillare anche…d’inverno?

Sebastiano Esposito è il “golden boy” dell’estate nerazzurra. Ancora una volta il calcio di agosto regala prospetti di campioni. Come va a finire quando arriva…l’inverno? Il panorama è vasto. C’è chi mantiene le promesse. Altri invece, finiscono nell’anonimato.

di Redazione Il Posticipo

MANNARI

 

mannari

Il simbolo delle giovani promesse a volte non mantenute è Mannari, chiamato affettuosamente Lupetto. Classe 1969, nell’estate del 1988 si prende le prime pagine di tutti i giornali per un grandissimo gol al Santiago Bernabeu dopo aver superato un terribile infortunio a tibia e perone. All’epoca, una frattura del genere segna una carriera: e infatti quella di Mannari non decollò come avrebbe dovuto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy