Due ore, cento punti, mille gol: quanti muri invalicabili sono crollati nello sport…

Due ore, cento punti, mille gol: quanti muri invalicabili sono crollati nello sport…

Muri fatti per essere superati, anche quando sembrano invalicabili. L’ultimo esempio è quello del keniano Kipchoge, il primo atleta nella storia in grado di correre la maratona sotto le due ore. Quel limite che nessuno riusciva a infrangere, ora giace in frantumi. Come tanti altri nella storia dello sport.

di Redazione Il Posticipo

Le due ore nella maratona

Muri. Barriere. Ostacoli fatti per essere superati, anche quando sembrano invalicabili. L’ultimo esempio è quello del keniano Kipchoge, il primo atleta nella storia in grado di correre la maratona sotto le due ore. Venti secondi in meno, un tempo di 1h59’40” che, seppur non omologato come primato mondiale, resta comunque un momento storico nella storia dell’atletica. Quel limite che nessuno riusciva a infrangere, ora giace in frantumi. Come tanti altri nella storia dello sport. Che sono caduti con imprese destinate a rimanere nell’immaginario collettivo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy