calcio

Dualismi storici in porta? L’Inter sa come si fa, le altre big…un po’ meno

La storia insegna che avere due numeri uno nella stessa rosa spesso è la miglior ricetta per creare tensioni... ma all'Inter hanno già provato questa esperienza con successo.

Redazione Il Posticipo

Dualismi storici in porta? L’Inter sa come si fa, le altre big…un po’ meno- immagine 2

Onana in porta e Handanovic secondo? O il portiere scudettato a far da chioccia per la crescita dell'ex Ajax? Alla fine, Simone Inzaghi ha deciso, almeno per l'inizio della stagione le gerarchie vedranno lo sloveno ancora numero uno, con il camerunese che dovrà insidiargli il posto da titolare. L'Inter in ogni caso sa come si fa.  A favore dei nerazzurri parla la storia. L'Inter è sempre stata fra le poche squadre che ha saputo gestire i dualismi in porta. Ultimo precedente? JulioCesar che, cresciuto all'ombra di Francesco Toldo, ne ha poi preso il posto per poi difendere la porta nerazzurra nel periodo d'oro.