calcio

Dottor Jekyll e Mr… Schick: fenomeni da nazionale… che nei club fanno tanta fatica

La maglia di ogni nazionale ha il potere di caricare qualsiasi giocatore, persino quelli che nei club appaiono spenti.

Redazione Il Posticipo

BUDAPEST, HUNGARY - JUNE 27: Patrik Schick of Czech Republic celebrates after scoring their side's second goal during the UEFA Euro 2020 Championship Round of 16 match between Netherlands and Czech Republic at Puskas Arena on June 27, 2021 in Budapest, Hungary. (Photo by Alex Pantling/Getty Images)

Per alcuni grandi calciatori, fare bene in nazionale diventa complicato, vuoi perché non ci si trova nelle stesse situazioni che si vivono nei club, vuoi perché la maglia e l’onore della patria diventano più pesanti. E poi invece ci sono quelli che quando giocano in nazionale diventano dei fenomeni. Un esempio? Opaco nella Roma, non troppo convincente tra Lipsia e Bayer Leverkusen, luccicante con la Repubblica Ceca. Il lato migliore di Patrik Schick va in scena ogni volta che indossa la maglia della sua nazionale, una questione che negli anni ha sempre lasciato perplessi i tifosi della Roma.  Del resto non è il primo caso di... doppia identità..