calcio

Dalle stalle… alle stelle: Gatti e gli altri, i Cenerentoli del calcio italiano

Redazione Il Posticipo

Un altro che non ha avuto paura di mettersi a d'impegno e lavorare per emergere è stato Moreno Torricelli. L'ex juventino veniva chiamato "Geppetto" da Roberto Baggio non per caso. Il ragazzo nel 1992 faceva il falegname per integrare quel piccolo stipendio che poteva fornirgli la Caratese. Il caso, però, ha voluto che la sua squadra fosse selezionata per giocare un'amichevole con la Juventus. E così Torricelli si ritrova a firmare un contratto che lo legherà ai bianconeri per sei stagioni, vincendo anche una Champions.