Dalle stalle… alle stelle: i Cenerentoli del calcio italiano

Gyasi dal Sud Tirol a uomo mercato. Il calciatore dello Spezia è uno di quelli che ha fatto un salto importante dalle categorie più basse fino alla Serie A. Un destino che lo accomuna a molti colleghi…

di Redazione Il Posticipo

Cenerentolo

REGGIO NELL’EMILIA, ITALY – FEBRUARY 06: Emmanuel Gyasi of Spezia Calcio celebrates after scoring his team second goal during the Serie A match between US Sassuolo and Spezia Calcio at Mapei Stadium – Città del Tricolore on February 06, 2021 in Reggio nell’Emilia, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Tutti pazzi per Gyasi. Il calciatore cresicuto nelle giovanili del Toro si era un po’ perso nel sottoscala del calcio, bazzicando le serie inferiori. Poi la favola Spezia, di cui è protagonista assoluto. Dalla C alla A, confermandosi, anche nella massima serie, come uno dei prospetti più interessanti. A tal punto da chiedersi come mai il calcio che conta si sia lasciato perdere un talentino del genere. Adesso è un uomo mercato. E si aggiunge alla lista dei grandi Cenerentoli del calcio italiano, uno di quelli che ha fatto un salto importante dalle categorie più basse fino alla Serie A. Un destino che lo accomuna a tanti altri colleghi, che sono partiti dal fondo ma hanno saputo volare molto in alto.

 

[tps_title]

Principe azzurro

[/tps_title]

Per Ciccio Caputo il viaggio dalla Promozione all’esordio con gol in nazionale non è stato semplice. Eppure il bomber del Sassuolo è sempre riuscito a farsi notare. La A l’ha toccata ai tempi del Bari, poi è tornato in B e si è ripreso con forza la massima divisione, diventando uno dei protagonisti della squadra di De Zerbi, fino a meritarsi la fiducia di Mancini.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy