Canti, schiaffi, rasoi, escrementi e coccodrilli: i riti di iniziazione più strani dei calciatori

Canti, schiaffi, rasoi, escrementi e coccodrilli: i riti di iniziazione più strani dei calciatori

Marchisio preso a schiaffoni. Lecomte che canta “Bella ciao” nel ritiro della nazionale francese. I casi di riti di iniziazione più o meno strani nel calcio…

di Redazione Il Posticipo

MASTURBAZIONE

BECKHAM

Neanche Beckham è sfuggito ai riti di iniziazione. E il suo non è stato certo facile: pochi riti l’allora 17enne David, quando entrò nelle giovanili del Manchester United dovette sottostare alla regola: ovvero, masturbarsi davanti agli altri giocatori guardando un calendario, ma non uno qualsiasi. Quello dell’allora calciatore dello United Clayton Blackmore. La “confessione” risale a un documentario sui ragazzi della famosa “masterclass” del 1992.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy