Da Milik a…Costinha: sliding doors Champions, quando un attimo cambia la storia

Da Milik a…Costinha: sliding doors Champions, quando un attimo cambia la storia

Certo, con i “se” e con i “ma” non si fa la storia, ma il Liverpool deve certamente ringraziare… Milik. Il gol sbagliato dal polacco nell’ultima partita del girone è la prima e forse più importante sliding door di questa Champions. E gli esempi non mancano anche in passato…

di Redazione Il Posticipo

Una rete che…Costinha

La leggenda di Josè Mourinho nasce nella Champions del 2004, ma se non ci avesse messo lo zampino Costinha, chissà se qualcuno avrebbe mai parlato di “Special One”. Agli ottavi di finale il Porto incontra lo United di Ferguson e il match sembra incanalato verso i supplementari (doppio 1-1). Ma nessuno ha fatto i conti con il centrocampista, che all’ultimo respiro risolve la partita e lancia la straordinaria corsa dei Dragoes alla loro seconda coppa dalle grandi orecchie. Più che sliding door…una Special Door!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy