calcio

Cruijff turn, il “tiraggir” e…l’Aurelio: quando il colpo di magia diventa tipico di un calciatore

Redazione Il Posticipo

 13 Jun 1998: Cuauhtemoc Blanco of Mexico goes past Jang Dae-Il of South Korea during the World Cup group E game at the Stade Gerland in Lyon, France. Mexico won 3-1. Mandatory Credit: Ben Radford /Allsport

Un altro 'trick' che ha segnato la storia del calcio è la Cuauhtemiña. Nel mondiale del 1998, contro la Corea del Sud, Cuauhtemoc Blanco, icona della Tricolòr messicana, si trova chiuso da due avversari. Si rassegna a perdere palla? Neanche per sogno! Blanco blocca la palla in mezzo ai piedi e salta tenendola stretta e lasciando gli avversari sbigottiti sul posto. Il modo per arginare questa finta? Uno solo: fare fallo. O renderla irregolare, perchè per farla bisogna...trattenere il pallone.