calcio

Conte, parola d’ordine valorizzare: al Tottenham ci sono parecchi calciatori da rivitalizzare

Redazione Il Posticipo

 (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Due anni da oggetto misterioso o poco più. E comunque mai tornato ai livelli in cui, con il nerazzurro dell'Atalanta, si era proposto come uno dei migliori prospetti italiani in mezzo al campo. A Gagliardini, però, è bastata una stagione e spiccioli con Antonio Conte per ritrovare fiducia e consapevolezza. Del resto, quando era arrivato il tecnico, il centrocampista lo aveva spiegato con chiarezza. "Con lui non ha senso porsi limiti". Soprattutto dopo il lockdown, l'ex Atalanta è stato schierato con continuità e ha ripagato la fiducia del suo tecnico.