Conte e i suoi sfoghi storici: fra Inter, Juve, Capello, Mourinho e Galliani…non si salva nessuno

Lo sfogo dell’allenatore interista dopo la partita contro il Siviglia mette di nuovo al centro della scena il tecnico leccese. Che però è abituato. Del resto, Conte è evidentemente uno a cui piace vincere. Ma se le sue frasi generano spesso polemiche.

di Redazione Il Posticipo

Leggere e scrivere

(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Quello che conta a casa mia sono le vittorie. Entri nella storia se vinci e scrivi qualcosa, ecco. Chi vince scrive, fa storia, gli altri possono solo fare chiacchiere. Poi magari tutti sono contenti del campionato fatto, ma alla fine una sola vince. E quella può scrivere. Gli altri magari vanno a leggere.

Milan – Juventus e il famoso gol annullato a Muntari. Una sfida che, secondo i milanisti, avrebbe lanciato la Juventus verso lo scudetto. Antonio Conte, al termine del campionato, dopo una lunghissima serie di batti e ribatte chiude la questione addirittura nel 2013, in occasione di una conferenza alla vigilia di una sfida di Champions rispondendo così all’AD del Milan Galliani che sosteneva che negli ultimi anni i rossoneri avrebbero vinto più dei bianconeri.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy