Conte e i suoi sfoghi storici: fra Inter, Juve, Capello, Mourinho e Galliani…non si salva nessuno

Lo sfogo dell’allenatore interista dopo la partita contro il Siviglia mette di nuovo al centro della scena il tecnico leccese. Che però è abituato. Del resto, Conte è evidentemente uno a cui piace vincere. Ma se le sue frasi generano spesso polemiche.

di Redazione Il Posticipo

Agghiacciante

(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

È agghiacciante quello che dicono! In cinque anni ho vinto uno scudetto e ho conquistato due promozioni. Sono antipatico perché vinco? Non è un problema mio. Io faccio il mio lavoro e lo faccio al massimo. Do fastidio? Non è un problema mio.

Storico sfogo di Conte riguardo il calcioscommesse che lo vede implicato. È l’agosto 2012, dopo il primo scudetto bianconero. E in conferenza stampa, una volta subita la squalifica che alla fine sarà di quattro mesi, l’allenatore si difende dalle accuse, ripetendo ossessivamente il termine “agghiacciante“. Una conferenza stampa che entrerà nella storia del calcio italiano e che darà anche il via alla celebre imitazione di Maurizio Crozza del tecnico leccese.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy