Collette per tutti i gusti! Se i tifosi “fanno” il mercato o i calciatori pagano di tasca propria… per una sconfitta!

Collette per tutti i gusti! Se i tifosi “fanno” il mercato o i calciatori pagano di tasca propria… per una sconfitta!

L’ultima arriva da Londra: i tifosi del Chelsea sarebbero disposti ad aprire il portafogli per risolvere i problemi offensivi. In passato altrove non sono mancate le iniziative più matte per esonerare un allenatore, far costruire una statua ma non solo…

di Redazione Il Posticipo

Oltremanica

(Photo by John Patrick Fletcher/Action Plus via Getty Images)
(Photo by John Patrick Fletcher/Action Plus via Getty Images)

Non è Premier senza… colletta! I pionieri della raccolta fondi sono stati i tifosi del Bournemouth alla fine degli Anni ’80, dopo la retrocessione del club in Third Division. La dirigenza aveva accumulato debiti per un milione di sterline. I tifosi si rimboccarono le maniche e misero le mani alle proprie pensioni con una donazione di 35mila sterline a testa. In totale ne furono raccolte 300mila, quelle necessarie per l’iscrizione al campionato. Che storia!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy