Clasico in TV, bestemmie in diretta e complimenti agli arbitri: ecco i modi più assurdi per beccarsi una multa

Clasico in TV, bestemmie in diretta e complimenti agli arbitri: ecco i modi più assurdi per beccarsi una multa

La multa (poi tolta) del PSG a Rabiot per un “mi piace” sui social è la dimostrazione che ormai i calciatori vengono multati…per qualsiasi cosa. E c’è chi è riuscito a dover tirare fuori i soldi dal portafogli anche per motivi molto più assurdi…

di Redazione Il Posticipo

Mi piace

Un like, per quanto provocatorio, può valere una multa? Secondo il PSG sì, secondo la Lega francese no. E quindi il “mi piace” galeotto di Rabiot a un post di Evra, pieno di insulti nei confronti del club parigino, non giustifica la sanzione da 40mila euro imposta allo juventino nello scorso marzo. Una vittoria legale per Rabiot contro la sua vecchia squadra, ma anche la dimostrazione che ormai i calciatori vengono multati…per qualsiasi cosa. E c’è chi è riuscito a dover tirare fuori i soldi dal portafogli anche per motivi molto più assurdi…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy