Re Ciro alla Lazio, Immobile in nazionale: quando la maglia azzurra pesa…

Tantissimi calciatori soffrono della sindrome di Dr Jerkyll e Mr Hyde in nazionale. Bomber capaci di spaccare le porte in campionato e quasi impalpabili in nazionale. Anche il CT non è esente. Ecco qualche attaccante che avrebbe potuto fare serenamente di più in nazionale…

di Redazione Il Posticipo

IMMOBILE

(Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Un vero e proprio paradosso, quello di Ciro Immobile. Sulle orme del CT Roberto Mancini. Calciatori in grado di fare la differenza quando giocano in serie A e poi impalpabili, o quasi in nazionale. La storia del calcio italiano abbonda di esempi. Calciatori capaci di segnare a raffica in campionato, quanto sofferente quando indossa l’azzurro. Anche la pessima prestazione contro l’Olanda sembra viaggiare sul binario del…mistero calcistico. Per la Scarpa d’Oro in con l’Italia solo 10 reti in 42 presenze, quando nell’ultima stagione con la Lazio ne sono arrivate 39 in 44 apparizioni. Ma il biancoceleste non è l’unico bomber a soffrire la maglia della nazionale…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy