calcio

Abramovich, fine di un’era: quando il cambio al vertice riscrive la storia dei club

Il calcio racconta che a volte le rivoluzioni al vertice hanno cambiato la storia.

Redazione Il Posticipo

 

Addio Abramovic, l'uomo che ha cambiato la storia del Chelsea cambia per sempre nel 2003, quando il magnate russo decide di investire nei blues. Da allora, il club londinese, passa dalla media borghesia del calcio all’elite inglese ed europea. Tantissimi trofei vinti in diciannove anni: cinque campionati inglesi, altrettante FA Cup, tre Coppe di Lega, 2 Supercoppe Inglesi. E in campo internazionale due Europa League, due Champions, due Supercoppe Europee e un Mondiale per il club, ma non è stato l'unico presidente in grado di cambiare la storia.