calcio

Che fine hanno fatto i “nuovi Cristiano Ronaldo” del 2010? Quanti nomi finiti nel dimenticatoio…

Redazione Il Posticipo

Si comincia con qualcosa di forte. Come Pavel Mamaev, che in gioventù aveva fatto parlare molto bene delle sue doti tecniche ma che di lì a poco avrebbe cominciato a spuntare sulle cronache sportive del resto d'Europa più per le sue bravate con l'inseparabile e turbolento Kokorin che non per le gesta in campo. Come? Per aver 'festeggiato' nel 2016 l'eliminazione della Russia dall'europeo in una discoteca di Montecarlo e per essere stato arrestato, sempre con Kokorin, nel 2018 per aggressione a un funzionario pubblico. Condannato a 17 mesi dei quali ne ha scontati 10. Oggi gioca è svincolato dopo aver lasciato il Rostov.