Casa dolce casa: Wanda non rinuncia a Milano. E gli altri calciatori a lussi, palazzi e… tenute

Si dice che la casa rispecchi l’anima. E quelle dei calciatori? C’è chi ama il lusso più sfrenato. Altri si sono scelti semplicemente un appartamento comodo e spazioso. Wanda non rinuncia a Milano. E gli altri calciatori a lussi, palazzi e… tenute

di Redazione Il Posticipo

Aubameyang

casa

Casa dolce casa: Wanda non rinuncia a Milano. E gli altri calciatori a lussi, palazzi e… tenute. C’è chi ama il lusso più sfrenato. Altri si sono scelti semplicemente un appartamento comodo e spazioso. Dipende da età, gusto e anche da quanto abbia significato il calcio non solo in termini di ricchezza, ma anche di riscatto sociale. Come il caso di Aubameyang che si è fatto costruire una casa al limite del kitch, spendendo qualcosa come sedici milioni di sterline. Appariscente, ma come ha ammesso. “Mi piacciono i lussi e si vive una volta sola”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy