calcio

Carboni e gli altri…pentiti: amavano sport diversi, ma si sono scoperti (per fortuna) calciatori!

Redazione Il Posticipo

Poi c'è Zlatan Ibrahimovic, uno che il taekwondo praticato da ragazzino non lo ha mai abbandonato... nemmeno quando è diventato calciatore! Dietro i successi dell'attaccante ci sono state anche le arti marziali praticate in tenera età. Lo svedese, cintura nera, ha spesso fatto le differenza nel gioco acrobatico e alcuni suoi movimenti nel colpire il pallone sono stati paragonati a volte alle tecniche proprie delle arti marziali. Come dimostra chiaramente i tanti gol segnati con movimenti impossibili...per gli altri!

Potresti esserti perso