calcio

Campioni…di videogiochi: fra dipendenza, sfide infinite e chi spacca le Playstation!

Redazione Il Posticipo

Qualcuno però non ha neanche nascosto la sua passione, anzi l'ha usata...come una scusa. È il caso di DavidJames, il portiere inglese così celebre per le sue papere da beccarsi l'affettuoso soprannome di "Calamity". Beh, l'ex estremo difensore, all'epoca al Newcastle, ha dato la colpa ai videogiochi per un calo di forma che lo ha visto regalare prestazioni non certo soddisfacenti... "Mi sono fatto troppo trascinare, gioco per ore a Tomb Rider e a Tekken 2 e non mi rendo conto di che ore sono". A questo punto, meglio un gioco di calcio?